Esercitazione pratica degli SCOUT sabato scorso in oratorio. messa in scena di due brani del Vangelo : la pecora smarrita e ritrovata; i vignaioli omicidi. E questo in presenza dei capi. Gli SCOUT curano anche e soprattutto l’ aspetto spirituale.


Venerdì 27 Aprile, si è aperta l’avventura dei nostri esploratori Panteschi, appartenenti al riparto “Stella Maris Pantelleria“ Mazara 2. Siamo partiti alla volta di Mazara, dove siamo giunti Sabato mattina, li abbiamo svolto delle attività di completamento dei costumi appartenenti ai cavalieri medievali (cavalieri di Santiago e Teutonici) che abbiamo usato nel gioco della grande battaglia, svoltasi Domenica 29 Aprile presso la “Base Lupo“ Palermo, per i festeggiamenti del  protettore ditutti gli Scout del mondo  “San Giorgio“. Sabato dopo pranzo, siamo stati invitati da Don Giacinto nella sua parrocchia, dove abbiamo insieme ad un gruppo di scout nautici (formatosi di recente grazie alla volontà di Don Giacinto) svolto delle attività  che hanno coinvolto in maniera positiva tutti noi. Il pomeriggio si è concluso con la Santa Messa. La domenica è stata una giornata piena, iniziata alle 5 del mattino con partenza  alla volta della “Base Lupo“ che ha visto i nostri giovani esploratori cimentarsi con altri scout appartenenti al Distretto di Palermo Ovest, in vari giochi coinvolgenti e divertenti . La giornata  ha poi visto i vari  Capi consegnare a tutti i partecipanti dei gadget commemorativi . L’avventura dei nostri Esploratori si è conclusa alle 19.30 di lunedì , quando la nave ci ha riportato a Pantelleria , siamo arrivati stanchi senza dubbio , la fatica si toccava concretamente , ma chi guardava gli occhi di questi esploratori , vedeva la gioia , diaver vissuto un’esperienza indimenticabile  e la volontà  di poter vivere nuovamente avventure cosi coinvolgenti  che solo lo scoutismo può offrire a questi giovani.



Ciao a tutti voi, i ragazzi di Pantelleria a Mazara con gli scout nautici dalla mia parrocchia. Un abbraccio a tutti voi e benedizioni. Don Giacinto



SCOUT D’EUROPA

Il gruppo Scout d’Europa della nostra Parrocchia fondato da don Giacinto Leone qualche anno fa, formato dalle Guide (nome del reparto femminile) e dagli esploratori ( nome del reparto maschile ) continua ad essere la gioia e l’orgoglio nel nostro servizio pastorale. Li troviamo non solo presente quasi tutte le Domeniche alla celebrazione eucaristica come le prevede il regolamento, ma anche in tutte le processione di carattere religiose. Anche se a piccoli passi, questa realtà giovanile prosegue la sua strada crescendo sotto l’attenzione particolare da un lato da Giovanna Farina e da Suor Serafina Pungitore per le Guide e dall’altro da Giuseppe Pavia, Giovanni Culoma, Antonello Franco. Dopo un’ intensa giornata di formazione dei responsabili sopracitati, il reparto degli esploratori si è arricchito dei nuovi membri. Alla fine della celebrazione eucaristica presieduta dallo stesso don Giacinto i nostri “soldatini” come mi piace chiamarli, lunedì 12 Febbraio hanno vissuto un momento straordinario ed entusiasmante nel vedere alcuni dei loro compagni diventare ufficialmente Scout d’Europa attraverso il tradizionale rito della promessa. È un cerimoniale che i nuovi membri vivono dopo un tempo di formazione e di discernimento con i compagni. Questo è avvenuto in presenza di don Showry, i rispettivi capi, i compagni esploratori e alcuni parenti.

Essere Scout non significa indossare solo l’uniforme, ma vivere l’avventura della vita all’aria aperta, giocare con impegno e lealtà, accettare la sfida di realizzare imprese che alcuni giudicano impossibili, impegnarsi per un mondo migliore, come ricorda il loro fondatore Robert Baden-Powell. Questi giovani con l’aiuto dei loro capi, hanno già acquisito una padronanza pratica attraverso diverse esperienze: accendere il fuoco, costruire una tenda di accampamento, cucinare etc. La nostra Isola, per le sue caratteristiche che la città non offre, rimane un luogo ideale per vivere tale esperienza: montagna, sentieri naturali, foresta, spazi per l’accampamento etc. Anche tu carissimo, puoi diventare un punto di riferimento inserendoti in questo gruppo Scout, per te, per e con i nostri ragazzi.

Don Paul, Cpps.